MENU
 
 

Le antiche origini di Halloween

Agriturismo Villa Serena - Nel cuore del giardino della Serenissima

Italiano - Agriturismo Villa Serena tra Padova e Venezia in Riviera del BrentaEnglish - Agriturismo Villa Serena tra Padova e Venezia in Riviera del BrentaDeutsche - Agriturismo Villa Serena tra Padova e Venezia in Riviera del Brenta
 
Agriturismo Villa serena tra Padova e Venezia in Riviera del Brenta, vicino Venezia, vicino Padova
 

Halloween la festa che ogni 31 ottobre fa rivivere storie di streghe fantasmi e altro.

 

L'origine di Halloween risale all'antica festa celtica di Samhain. I Celti, che vivevano 2000 anni fa nell'area che oggi è l'Irlanda, il Regno Unito e la Francia settentrionale, celebravano l'inizio del nuovo anno il 1° di novembre.
 
Questo giorno segnava la fine dell'estate ed il momento della raccolta. Allo stesso tempo segnava l'inizio del "buio" e freddo inverno, un periodo dell'anno che è stato spesso associato con la morte.
 
I Celti credevano che la notte prima del nuovo anno, il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti fosse in qualche modo non più nitido e chiaro e che i due mondi si congiungessero.
 
La notte del 31 ottobre si celebrava così Samhain. Si credeva che i fantasmi dei morti potessero tornare sulla terra e causare problemi e danni alle colture.
 
I Celti erano un popolo che dipendeva interamente dal mondo soprannaturale, i druidi (i sacerdoti dei Celti) grazie agli spiriti potevano annunciare profezie sul futuro che divenivano un'importante fonte di conforto e direzione durante il lungo inverno.

Per festeggiare i druidi costruivano enormi pire da incendiare, attorno alle quali le persone si radunavano per bruciare le colture e gli animali in sacrificio alle loro divinità.

Durante la celebrazione, i Celti indossavano costumi, in genere costituiti da pelli e teste di animali.

Con il 43 D.C., l'Impero romano aveva conquistato la maggior parte del territorio celtico. Nel corso dei quattrocento anni di dominazione romana, due feste di origine romana sono stati fuse con quella tradizionale celtica. La prima era Feralia, un giorno di fine ottobre, quando i Romani tradizionalmente commemoravano il "passaggio" dei morti.

La seconda festa era una giornata in onore di Pomona, la dea romana della frutta e degli alberi. Il simbolo di Pomona era la mela e l'incorporazione di questa celebrazione in Samhain probabilmente spiega la tradizione dell'uso delle mele durante Halloween.

Il 13 maggio del 609 D.C., Papa Boniface IV istitui la festa di tutti i santi e Papa Gregorio III (731–741) spostò la festa dal 13 maggio al 1 novembre.

Nel IX secolo l'influenza del Cristianesimo si era diffusa nelle terre celtiche, dove gradualmente si mescolarono e soppiantarono i vecchi riti celtici. Nel 1000 D.C., la Chiesa istituì il 2 novembre una giornata per onorare i morti. È opinione diffusa oggi, che la Chiesa stava tentando di sostituire la festa celtica dei morti con una festa correlata.

fuoco-di-notteLa festa di tutti i santi fu celebrata in modo analogo a Samhain, con grandi falò, parate e costumi di santi, angeli e diavoli.

La celebrazione di tutti i Santi fu chiamata anche "All hallows" o "All hallowmas"  e la notte prima, la tradizionale notte di Samhain, nella religione celtica, cominciò ad essere chiamata "All hallows Eve" e, alla fine, Halloween.

Halloween arriva in America
La festa di Halloween non era molto diffusa nel New England, visto la rigidità dei protestanti.

Halloween era molto più comune nel Maryland e nelle colonie del sud. Lentamente con il tempo prese vita una vesione americana di Halloween.

Le prime celebrazioni includevano feste eventi pubblici, tenuti per celebrare il raccolto, dove i vicini condividevano le storie dei morti, ballvano e cantavano.

I festeggiamenti dell'Halloween "coloniale" erano caratterizzati dalla narrazione di storie di fantasmi e di paura. Verso la metà del XIX secolo, la festa annuale d'autunno era diffusa, ma Halloween non era ancora celebrato ovunque nel paese.

Nella seconda metà del XIX secolo, l'America era inondata di nuovi immigrati. Questi nuovi immigrati, soprattutto milioni di irlandesi in fuga dalla grande carestia del 1846, ha contribuito a diffondere a livello nazionale la celebrazione di Halloween.

Prendendo da tradizioni irlandesi e inglesi, gli americani hanno cominciato a vestire in costume e andare di casa in casa chiedendo cibo o denaro, una pratica che divenne poi: "Dolcetto o scherzetto".

 

 

 

 

Come arrivare

 

Agriturismo Villa Serena

Nel cuore della vera "Terra di Mezzo", la Riviera del Brenta, un luogo dove soggiornare e organizzare la propria festa di compleanno, la festa di laurea o il proprio matrimonio.

Carpe Diem

L'agriturismo è immerso nel cuore della Riviera del Brenta,
a metà via tra Venezia e Padova.
Il paesaggio in cui sorge l'agriturismo è caratterizzato
dal verde degli alberi e dai colori dei fiori.

Riviera del Brenta

Appartato in un angolo della Riviera del Brenta,
a poca distanza dagli argini del fiume Brenta,
un luogo dove trovare quiete e relax.

Lifestyle

Un impegno quotidiano per garantire il massimo comfort ai nostri ospiti.

Ristoro a 360°

L'agriturismo offre servizi di ristorazione, pernottamento con prima colazione.

 

"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza."

 
 

Dove Siamo

 

Contatti e Recapiti

Agriturismo Villa Serena
Via Nogia, n. 28
30030 Vigonovo (VE)
Italia

Tel. 0499830957
Fax 0499830957
Cellulare 3339674894
Cellulare 3477514034

E-mail: info@villaserena.us